Pontificio Istituto Liturgico

Brochure dell'Istituto

Fondato nel 1961 da papa Giovanni XXIII e affidato ai monaci benedettini, è stato canonicamente eretto dalla Sede Apostolica come Facoltà di Sacra Liturgia del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo in Urbe, pertanto è autorizzato a conferire i gradi accademici di Licenza e di Dottorato in Sacra Liturgia.
Accanto allo studio del rito romano, si studiano altri riti cristiani, occidentali e orientali. Debita attenzione è data alle scienze afferenti, quali l’architettura, l’arte per la liturgia, la musica liturgica e le scienze umane: antropologia culturale, linguistica, etc.
Il programma di studio considera l’Eucaristia, i sacramenti e sacramentali, la liturgia delle ore e l’anno liturgico sotto gli aspetti teologico, storico, spirituale e pastorale.
 
Lo scopo dell’Istituto Liturgico, perciò, è di:
– Promuovere gli studi superiori della Liturgia (specialmente dell’eucaristia e degli altri sacramenti, della Liturgia delle Ore e dell’Anno Liturgico), negli aspetti teologici, storici, spirituali e pastorali (cf. Sacrosanctum Concilium [= SC] 16 e 23);
– Promuovere il progresso degli studi liturgici mediante la ricerca scientifica dei docenti come degli studenti (cf. SC 23);
– Preparare, attraverso un costante uso della metodologia scientifica, i futuri docenti delle discipline liturgiche nelle Università, Facoltà, Seminari e case religiose (cf. SC 15);
– Preparare sia periti che possano far parte delle commissioni liturgiche regionali o diocesane, che animatori in campo liturgico-pastorale, affinché il popolo di Dio ottenga dalle celebrazioni liturgiche frutti spirituali più abbondanti (cf. SC 44).